<< Previous Next >>

hello!


hello!
Photo Information
Copyright: Eleonora Nardo (ele) Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Silver Note Writer [C: 93 W: 15 N: 15] (382)
Genre: Animals
Medium: Color
Date Taken: 2006-05-13
Categories: Mammals
Camera: Canon EOS 50, Sigma APO macro 300 f/4, Fuji Sensia 100
Photo Version: Original Version, Workshop
Date Submitted: 2006-05-12 14:15
Viewed: 5565
Points: 8
[Note Guidelines] Photographer's Note
La martora (Martes martes) assomiglia molto alla faina (Martes foina), ma a differenza di quest’ultima la caratteristica macchia presente sulla gola e sul petto è più piccola e non è mai bianca, bensì gialla.
E' lunga circa 45 cm. a cui vanno aggiunti i circa 25 cm. della coda. La pelliccia, folta e splendente, è bruna con il muso ed il mento scuri e la testa e le parti dorsali più chiare; le orecchie corte e rotondeggianti hanno il bordo bianco; la coda lunga e pelosa è molto utile sia nella corsa che nel salto perché funziona da stabilizzatore, mentre le zampe, avendo il quinto dito opponibile, le garantiscono una presa perfetta sugli alberi.
E' un animale molto agile che si arrampica sugli alberi con estrema facilità, inseguendo velocemente ghiri e scoiattoli fino alle cime più alte.
E’ diffusa in gran parte dell’Europa, eccetto all’estremità sud-est e sud-ovest, e nell'Asia centro-settentrionale.
In Italia è meno diffusa della faina e presenta una distribuzione più discontinua.
In Campania è presente nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
Vive soprattutto nelle selve di grande estensione, in particolare nelle foreste di alto fusto, sia di conifere che di latifoglie, ma a volte si trova anche in terreni aperti e rocciosi.
Sulle Alpi e sui Pirenei si spinge sino a 2000 m di altitudine e rispetto alla faina (Martes foina) evita gli agglomerati urbani, preferendo i villaggi poco abitati e selvaggi.
Le tane vengono generalmente ricavate dai nidi degli uccelli o degli scoiattoli, o costruite nell’interno di alberi cavi o di altre cavità naturali.
Il periodo degli accoppiamenti ha luogo da giugno ad agosto, ma il parto avviene solo nella primavera successiva. Di solito nascono 3 o 5 cuccioli rivestiti di un corto mantello grigio con la macchia sulla gola poco evidente e la coda più corta.
La colorazione tipica degli adulti compare solo alla fine del primo mese di vita; dopo 7-8 settimane cominciano di tanto in tanto a lasciare la tana e ad arrampicarsi goffamente sugli alberi, ma in poco tempo diventano così abili nel saltare e nell’arrampicarsi che giocano, cacciano e si spostano agilmente sugli alberi e sulla terra, in compagnia della madre.
Si dedica alla caccia non solo di notte ed al crepuscolo, ma anche durante il giorno predando sia roditori, che lepri, conigli ed uccelli; spesso saccheggia i nidi, utilizzando gli incisivi per aprire il guscio delle uova. Nelle sua dieta rientrano anche frutta e bacche.
eleonora
preso da digilander.libero.it/verdecammina/martora.htm

jeanpaul, lovenature, samos, mario-roberto, daggoo has marked this note useful
Only registered TrekNature members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekNature members may write critiques.
Discussions
None
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

Bonjour Éléonora
C'est un etrès jolie composition avec un joli encadrement et un très beau BG,mais a mes yeux les couleurs et la nettetésemble terne.Je te fas un petit workshop.
Bravo et merci....JP

Hi Eleonora, Nice capture, composition and colour. Janice

Hi Eleonora
It is very beautifull
Thanks
Zohreh

Complimenti Eleonora sono animaletti molto difficili da fotografare, perche' estremamente sospettosi.
Brava!!

Calibration Check
















0123456789ABCDEF