<< Previous Next >>

Anas platyrhynchos


Anas platyrhynchos
Photo Information
Copyright: Maurizio Dalla Via (maurydv) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 3099 W: 115 N: 9490] (36428)
Genre: Animals
Medium: Color
Date Taken: 2009-05-14
Categories: Birds
Camera: Nikon D200, Nikkor 300mm AF-S f/4, Digital ISO 200
Exposure: f/7.1, 1/640 seconds
Photo Version: Original Version
Theme(s): aquatic birds!, jacqueline's favourites [view contributor(s)]
Date Submitted: 2009-12-08 22:36
Viewed: 3384
Favorites: 1 [view]
Points: 46
[Note Guidelines] Photographer's Note
Anas platyrhynchos (Linnaeus)
Mallard (inglese)
Canard colvert, canard malard (francese)

ordine Anseriformes
famiglia Anatidae
sottofamiglia Anatinae
genere Anas

Anseriformes

Le caratteristiche comuni agli Anseriformi sono: becco più o meno depresso, largo e provvisto di lamelle trasversali per filtrare l'acqua e la melma durante la ricerca del cibo; piumaggio fitto con copertura continua di piume sotto le penne; zampe corte e piedi con quattro dita (le anteriori palmate). Sono uccelli acquatici e generalmente ottimi volatori.
Gli Anseriformi sono provvisti di una ghiandola per la secrezione del grasso necessario a rendere impermeabile il piumaggio. Molte specie sono migratorie, amano la vita di gruppo e si adattano alle diverse condizioni ambientali e alimentari.
Gli Anseriformi comprendono quasi 150 specie appartenenti alle famiglie degli Animidi e Anatidi.
Il numero delle specie non viene determinato con precisione, poiché alcune specie, ottenute attraverso l'intervento dell'uomo, per alcuni studiosi sarebbero delle semplici sottospecie, ma per altri delle specie autonome.
Alla famiglia degli Animidi appartengono solo tre specie (taglia 70-90 cm) tutte originarie dell'America del Sud (due generi: Anhima e Chauna). Hanno forma compatta e sono dotati di becco simile a quello dei polli, zampe carnose, lunghe con dita semipalmate. Formano coppie fisse, dove entrambi i genitori covano le uova.
La famiglia degli Anatidi comprende circa 145 specie distribuite in tutto il mondo, di taglia molto variabile (dai 30 ai 160 cm) e con abitudini di vita molto diverse. Molte specie presentano un marcato dimorfismo sessuale. A questa famiglia appartengono anatre, oche e cigni. Quasi tutte le specie di Anatidi sono monogame e le coppie sono molto legate fra loro, alcune per la vita, altre solo nel periodo riproduttivo. Costruiscono i nidi all'asciutto, nel fitto dei cespugli. Di solito la cova e la cura della prole sono a carico della femmina, ma spesso il maschio collabora. Si cibano di tutto ciò che riescono a filtrare nell'acqua e nella melma, oltre che di erba e di bacche acquatiche.

Anatidae

Gli Anatidi sono una famiglia dell'Ordine degli Anseriformi (Anseriformes); che secondo una classificazione tassonomica viene ulteriormente suddivisa in tre sottofamiglie: Anseranatinae, Anatinae e Anserinae .

La sottofamiglia Anatinae, è suddivisa a sua volta in tribù ed ancora in genere, come ad esempio il genere Anas, a cui appartiene anche il Germano reale.

In quest'ottica, si inseriscono anche i nomi comuni assegnati agli Anatidi per la distinzione comune come “oca” ed “anatra”.

Le caratteristiche salienti di queste specie corrispondono a quelle già descritte sopra con riferimento agli Anseriformi. Gli Anatidi hanno un apparato propulsivo molto potente. Grazie agli arti inferiori corti e robusti muniti di zampe palmate oche ed anatre riescono a decollare dalla superficie dell’acqua, acquisendo velocità rapidamente per sfuggire al pericolo.

Un’altra caratteristica osservabile immediatamente è la presenza di un becco piatto e massiccio munito di sottili lamelle interne, che consente all’animale di filtrare e trattenere il cibo (di solito vegetazione palustre o piccoli invertebrati) di cui si nutre. La lunghezza del collo, varia in base al modo di alimentarsi.

Le oche ad esempio, quando sono in acqua “pescano” sul fondo, a volte filtrando la fanghiglia; a tal fine, essi necessitano quindi, di un collo più lungo. Per le anatre invece, esiste un’altra distinzione, a secondo delle abitudini di alimentarsi sull’acqua o in immersione. Ci saranno pertanto anatre di superficie e anatre di fondo.

Un’altra caratteristica saliente degli Anatidi è quella di avere il piumaggio idrorepellente, grazie al grasso secreto da una glandola posta sotto la coda, chiamata uropigio. Il grasso è spalmato con molta cura tramite il becco, e questa operazione occupa buona parte dell'attività giornaliera, essendo un piumaggio perfetto fondamentale per la salute di tutti gli uccelli, ma in particolare per quelli acquatici è indispensabile una buona impermeabilizzazione.


Anas platyrhynchos

II Germano reale è la più diffusa delle anatre selvatiche. Ha dimensioni medio-grandi (lunghezza cm 50-65, peso gr 850-1.350), becco lungo quanto la testa, largo e appiattito, ali lunghe, coda breve e arrotondata. Il maschio ha il capo e il collo di color verde scuro con riflessi blu, collare bianco, petto bruno-porporino, dorso e fianchi grigio pallidi sfumati di brunastro, copritrici inferiori e superiori della coda nere, coda bianchiccia con le quattro penne centrali nere arricciate, specchio alare violetto orlato posteriormente di bianco, becco giallo-verdognolo, zampe arancio. La femmina ha un piumaggio brunastro-fulvo con striature e macchie nerastre e brunastre; specchio alare blu metallico. In volo si distingue facilmente dalle altre anatre: il maschio ha il capo verde-blu, il collarino bianco, il petto rosso scuro e le copritrici dell'ala bianche; la femmina ha l'ala come il maschio e le restanti parti inferiori fulvicce.
I maschi presentano un piumaggio simile a quello delle femmine in occasione della muta che avviene alla fine dell'estate, quando le remiganti cadono tutte nelle stesso momento. La caduta delle remiganti rende i Germani inabili al volo per circa 30 giorni. Maschi e femmine riprendono il lor consueto aspetto in 3 o 4 settimane.

Il Germano può essere osservato quasi ovunque nel mondo. Domina l'emisfero nord e si rileva facilmente in Oceania, Asia, Africa, Sud America e in molte isole.
Frequenta specchi d'acqua interni e costieri, estuari e mare aperto. Specie ampiamente distribuita come nidificante in Europa, Asia paleartica, Africa nord-occidentale, America settentrionale. Le varie popolazioni geografiche mostrano comportamenti diversi legati alla migrazione: esistono migratori a lungo e breve raggio, contingenti pressoché stanziali ed individui erratici. I quartieri di svernamento interessano gran parte dell'Europa occidentale, diversi paesi dell'Africa del nord, parte della Penisola Arabica, l'Asia meridionale e gli Stati meridionali del Nord America. In Italia è comune come nidificante e stazionario. Le popolazioni migratrici del Paleartico occidentale sono di passo da settembre a novembre e in febbraio-marzo; numerosi contingenti sostano inoltre per tutto il periodo invernale. In Italia il Germano è quindi sedentario nidificante, migrante e svernante.

Durante il BirdLife International 2007, nei 31 Paesi Europei che hanno partecipato, il Germano reale è stato fra le specie più viste dopo lo storno e il gabbiano comune.

Conduce vita gregaria eccetto che durante la stagione riproduttiva. Possiede un volo rapido con la testa e il collo protesi in avanti, con battiti d'ala poco profondi ed è capace di alzarsi in volo dall'acqua quasi verticalmente.

Si ciba in prevalenza di sostanze vegetali (piante acquatiche e terrestri, alghe, germogli, semi, bacche, granaglie), ma pure di insetti e loro larve, molluschi, crostacei, vermi, sanguisughe, girini, avannotti, piccoli pesci. Preferisce quindi gli ambienti umidi dove le acque altamente produttive offrono grandi quantità di vegetazione galleggiante, emergente e sommersa, anche se di piccole dimensioni come ad esempio stagni e canali.

Il periodo della riproduzione è precoce. Il maschio cambia compagna ogni anno e la ricerca del compagno/a comincia dopo il periodo di muta con formazione delle coppie già in autunno-inverno e nidificazione a partire da febbraio
La femmina costruisce il nido con foglie di tifa o di altri tipi di vegetazione, sul terreno vicino a corsi d'acqua o nella cavità degli alberi. Depone in marzo da 7 a 16 uova di colore verde pallido. L'incubazione dura circa 26-28 giorni e la cura delle uova è a carico solamente della femmina, dato che i maschi cominciano a migrare appena iniziato il periodo dell'incubazione, dove sono sedentari i maschi si limitano alla sorveglianza della famiglia. La femmina entro 12 ore dalla covata conduce i piccoli all'acqua e da quel momento abbandona definitivamente il nido. La cura dei piccoli continua per 42 - 60 giorni dopo la covata e i piccoli cominciano a volare all'età di 7 settimane.
Il comune verso del Germano è fatto dalla femmina e può essere sentito per miglia. E' denominato "la chiamata di decrescendo" e la femmina lo esegue per richiamare altre anatre o i suoi piccoli verso di lei.

La fotografia

E’ stata scattata da capanno nell'Oasi di Gaggio, dove i Germani sono presenti tutto l'anno sia come nidificanti che migranti e svernanti. E' una specie comune che si osserva facilmente, ma il comportamento è schivo e prudente, per cui allo stato naturale il Germano è difficile da avvicinare. Al contrario se è abituato alla presenza umana e a ricevere cibo dall'uomo può essere avvicinato facilmente, in questo caso si tratta di un soggetto maschio che vive allo stato completamente selvatico.

cypturk, xTauruSx, Silvio2006, Mello, goatman04, CeltickRanger, jmirah, eng55, zulfu, boreocypriensis, Noisette has marked this note useful
Only registered TrekNature members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekNature members may write critiques.
Discussions
None
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

  • Great 
  • zetu Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 967 W: 26 N: 3888] (16941)
  • [2009-12-08 22:54]

Hello Maurizio
A fine capture of mallard male take with excellent details and nice scene.
Regards
Razvan

Hello Maurizio,
Alovely and funny catch of this mallard.
Wonderful shot. Thanks for sharing.
Kind regards.
Merih

Hi Maurizio,

Superb capture of this Mallard. Nice to see those water droplets in the shot. Very clear and sharp image. Very well done

TFS,
Kedar

Ciao Maurizio! Wonderful scene, good POV and DOF, very nice light and colours, good macro. Well done!

ciao MF Maurizio
what a beautiful pose is this, very fine moment with the drops in the beak, you splendidly attributed her rich colours with exceptional details and a very good focus in the all body, the crop and composition it is very good!
keep photographing! TFS
Nasos

Hi Maurizio.
Great details of this duck.
Verry good colours and clarity.
Congratulations.Best regards.Alin.

  • Great 
  • siggi Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 3097 W: 109 N: 12399] (52850)
  • [2009-12-09 1:18]

Hello Maurizio,
Clear shot, great colours on the mallard, pov and sharpness are very interesting. Wonderful photo, well done.
Best regards Siggi

Hello Maurizio, great shot of this lovely mallard with composition.
TFS and regards,
Deniz

hello Maurizio
great sharpness picture with nice details
and good light
beautiful colours
greeting lou

  • Great 
  • lousat Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 6595 W: 89 N: 15659] (65489)
  • [2009-12-09 1:50]

Ciao Maurizio,come hai detto tu nelle note e' molto comune ma praticamente impossibile da avvicinare,ne vedo spesso anche lungo il corso del Naviglio ed i miei pochi tentativi da distanze impossibili sono sempre andati buchi.Tu invece hai costruito un'immagine eccezzionale,precisa,perfetta e con quelle gocce che impreziosiscono ulteriormente la composizione.Non ti batte nessuno....buona giornata,Luciano

  • Great 
  • joska Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 806 W: 0 N: 4092] (22535)
  • [2009-12-09 5:03]

Excellent photo of this Mallard male, great colors and details, very good sharpness too!

Ciao Maurizio. Tecnica sopraffina ancora una volta con dettagli taglienti e perfetta gestione luce colori. Una macro d'azione degna della più grande considerazione. Non facciamo gare qui ma, come dice l'amico Luciano,.... imbattibile!

Roberto

Ciao Maurizio, bellissimo Germano con splendidi colori e magnifici dettagli, fantastico lo spruzzetto d'acqua dal becco, bravissimo, ciao Silvio

Hello Maurizio,

An excellent capture with great timing & composition. Great POV, pose & BG. Very nicely taken & presented. TFS & best regards.

Umar

Hi Maurizio,

Marvelous closeup capture from lovely colorful mallard with perfect textures and impressive details! The colors of the butterfly are very well shown and perfectly natural. The sharpness and POV are great and the contrast between the blurry BG and this cute mallard, is amazingly well.

best regards,
Paras

hello Maurizio

with Nicholas you are the master of close-up photos of birds,
a great close-up photo of the mallard duck shot at the best moment
with superb focus great sharpness and details, TFS

Asbed

Hi Maurizio
WOW!!! What an excellent photo...Exceptional detail, color and composition...TFS
Jim

  • Great 
  • eng55 Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 1256 W: 42 N: 1976] (5892)
  • [2009-12-09 8:36]

Ciao Maurizio,
Beautiful capture.Well caught and composed.POV,pose of duck,timing and details are perfect.Very well done!
Thanks for posting..

Excelente luz y nitidez en todos los planos. Gran dinamismo por la pose del ave y los detalles del agua. Un excelente trabajo como siempre Maurizio.
Saludos: Josep Ignasi.

  • Great 
  • PeterZ Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 5137 W: 166 N: 13121] (49139)
  • [2009-12-09 10:33]

Hello Maurizio,
Not only a funny but also a perfect taken photo of this mallard. Incredible sharpness, details and fantastic natural colours. Excellent composition, POV and timing. Great contrasting BG.
Regards,
Peter

  • Great 
  • zulfu Gold Star Critiquer [C: 685 W: 0 N: 2] (43)
  • [2009-12-09 12:30]

Ciao Maurizio, beautiful shot of this lovely mallard with nice composition and details.i liked the pose especially here.
TFS and G's,
Mehmet

Ciao amico Maurizio,

Stunning shot of this cute and handsome mallard from wonderful POV in a lovely posture and pose! Great timely and incredible shot in all around.
TFS and heve a nice night MF!
Cheers,

Bayram

bonjour Maurizio
j'adore la superbe pose de ce colvert et aussi les gouttelettes à son bec
et quelle belle lumière qui donne à l'eau et au plumage du canard un effet exceptionnel, la netteté est exceptionbnel aussi
Passe une bonne nuit
Jacqueline

Calibration Check
















0123456789ABCDEF