<< Previous Next >>

°Erinaceus europaeus°°


°Erinaceus europaeus°°
Photo Information
Copyright: Sergio Stella (flashpoint) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 630 W: 133 N: 4324] (28008)
Genre: Animals
Medium: Color
Date Taken: 2008-05-03
Categories: Mammals
Camera: Nikon D40X, AF-S MICRO-NIKKOR 105mm f/2.8G ED
Exposure: f/3.2, 1/500 seconds
More Photo Info: [view]
Photo Version: Original Version
Date Submitted: 2008-05-05 4:15
Viewed: 4611
Points: 4
[Note Guidelines] Photographer's Note

Il riccio comune
(Erinaceus europaeus Linnaeus, 1758) è un mammifero della famiglia Erinaceidae.

Gli esemplari in natura possono pesare dagli 800 g fino ai 1200 g, mentre in cattività possono arrivare ai 2500 g, il che non è però un sintomo di buona salute. Tutto il riccio, tranne il muso e le zampe, è ricoperto da aculei lunghi 20 mm. In tutto gli aculei sono oltre 5000, sono cavi, dotati di un muscolo erettore innervato che ne permette il movimento, e ricoprono tutto il corpo tranne la pancia e il muso, che sono invece dotati di una pelliccia. Gli aculei, oltre ad avere funzione di difesa contro i predatori, permettono di attutire l'urto in caso di caduta, ed hanno un colore a bande alternate dal marrone o nero al beige.

Possono udire frequenza da 250 a 60.000 Hz, quindi ben dentro gli ultrasuoni, cosa che li aiuta nella caccia agli insetti, ma il principale organo sensoriale è il naso. Questo dispone di un'area di proiezione all'interno del cervello molto sviluppata, ed è nel contempo l'organo più delicato dell'animale. Normalmente il riccio riesce a superare indenne la minaccia dei cani e dei gatti, ma le volpi sfruttano proprio questo punto di vulnerabilità (il naso) per aggredire l'animale.

Oltre ad un olfatto molto sviluppato i ricci hanno anche il tatto molto sensibile; meno importante per loro è la vista, comunque vedono fino a 30 m di giorno e fino a 12 m di notte.

Il riccio ha una dentatura da onnivoro, composta da 36 denti, e quelli da latte vengono persi dopo 8 settimane di vita. Nell'Europa dell'est vive una specie molto simile, l'Erinaceus romanicus, contraddistinto dal petto bianco e da una mandibola differente.


Make: NIKON CORPORATION
Model: NIKON D40X
Software: Paint Shop Pro Photo 11,20
Exposure Time: sec
F-Stop: f/3.2
ISO Speed Ratings: 100
Focal Length: 105 mm
Date Taken: 2008-05-03 09:50
Metering Mode: Pattern
Sharpness: Soft
File Size: 193 kb


Only registered TrekNature members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekNature members may write critiques.
Discussions
ThreadThread Starter Messages Updated
To GLEM: erinaceus europaeusflashpoint 1 05-06 01:02
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

  • Great 
  • GLEM Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor [C: 540 W: 87 N: 750] (10)
  • [2008-05-05 13:29]
  • [+]

salut Sergio,
voici une image originale et rare sur tn. Excellente idée d'avoir shooté cet hérisson en boule. La douceur intérieure entourée dans piques, bien vu.

gl

nice closeup, TFS Ori

Calibration Check
















0123456789ABCDEF