<< Previous Next >>

Vespula vulgaris


Vespula vulgaris
Photo Information
Copyright: Emilio Giudice (emifoto) Silver Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 20 W: 0 N: 78] (284)
Genre: Animals
Medium: Color
Date Taken: 2006-09-23
Categories: Insects
Camera: Pentax *ist DS, Sigma 70-300 4-5.6 APO DG MACRO
Exposure: f/8, 1/750 seconds
Photo Version: Original Version
Date Submitted: 2006-09-24 9:42
Viewed: 8201
Points: 10
[Note Guidelines] Photographer's Note
Questo scatto è stato realizzato sulle dune di Gela. lo sfondo è l'effetto del colore della sabbia.
La Vespula vulgaris è una specie sociale.
Le vespe sociali vivono in colonie, nelle quali le responsabilità sono divise tra tre caste: la regina (femmine fecondate), le operaie (femmine normalmente sterili), e maschi fertili.

Le colonie durano un solo anno. Soltanto le femmine fecondate passano l’inverno in ricoveri scelti in modo opportuno, nei posti più vari (dai sottotetti alle screpolature degli alberi, ecc.). In primavera, il ciclo riprende con l’insediamento, da parte della femmina svernante, del favo, che poi verrà completato dalla discendenza (operaie).

A differenza delle api, le vespe non formano cera. Per costruire i favi utilizzano polpa di legno, che viene masticata dalle capaci mandibole, e impastata con saliva fino a formare una sostanza simile al cartone (da qui il soprannome di "cartonaie").

Un nido di vespe può contenere un numero alto di individui, a seconda della specie (fino a 20.000 individui), e tutte le larve vengono nutrite con sostanze proteiche di varia origine.

Questi insetti cercano le sostanze zuccherine con visite occasionali sui fiori, quando la conformazione lo permette a causa della loro corta "lingua". Di solito prelevano le sostanze zuccherine dalla saliva delle larve, che contiene più zucchero di quanto sia loro necessario.

Alla fine della stagione estiva, le operaie non dovendo più nutrire larve che hanno raggiunto la maturità, ricercano frutta ed altre sostanze dolci. In questo periodo diventano aggressive. Muoiono comunque con i primi freddi.

La identificazione della specie è legata ai disegni della parte anteriore del capo e dell’addome (comunque non sempre ben definiti).

ele, dew77, giacomosg has marked this note useful
Only registered TrekNature members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekNature members may write critiques.
Discussions
ThreadThread Starter Messages Updated
To giacomosg: emifotoemifoto 1 09-25 11:11
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

Hi Emilio,
This is a great macro with wonderful colors and composition. I like these blurred flowers and the nice and soft BG. My only nit, I think this frame is too heavy for this delicate picture. This is well done anyway. Thanks,
Claudine

Very good macro of this fly, Emilio.
Fine perspective, sharpness, details anf colours.
I too feel a simple frame would have been better here.
TFS.

  • Great 
  • ele Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Silver Note Writer [C: 93 W: 15 N: 15] (382)
  • [2006-09-24 14:57]

Ciao Emilio,
non ho parole, è una foto fantastica e tecnicamente perfetta.
Bravo.
Ele

  • Great 
  • dew77 Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 4432 W: 248 N: 4028] (13270)
  • [2006-09-25 3:35]

Hello Emilio,
Excellent macro.POV,clear details,simple BG,lighting,frame and composition are wonderful.
TFS...:-)

ottimo macro,emilio.
pensavo di prendere un obiettivo per macro.
cosa mi consigli?
molto interessante la nota.
bravo
Giacomo

Calibration Check
















0123456789ABCDEF